Il Router

I

NOVITA’ 2019!

Parliamoci chiaro: non puoi pensare di diventare un ETHICAL HACKER senza conoscere almeno un LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE!

Accedi adesso al corso “PYTHON PER HACKER – 2019”

Oltre 10 ORE di VIDEO LEZIONI e oltre 100 CODICI PRONTI DA ESEGUIRE!




L’esigenza di utilizzare questo nuovo dispositivo di rete nasce dal fatto che non possiamo rimanere confinati all’interno della nostra sottorete. In futuro, avremo la necessità di comunicare all’esterno, ossia su internet oppure con un’altra sottorete.

Il compito del router è quello di trasportare i pacchetti all’esterno della specifica sottorete nella quale ci troviamo. Ricorda che ci troviamo nel mondo degli indirizzi IP e non dei MAC address. Si opera a livello rete del modello ISO/OSI.

Per fare un esempio pratico, supponiamo di trovarci all’interno di un’azienda composta da due dipartimenti distinti: amministrazione e tecnico. Molto probabilmente questi saranno appartenenti a reti differenti.

Ipotizziamo:

  • Amministrazione: rete 192.168.1.0/24.
  • Tecnici: rete 192.168.2.0/24.

Tutti i PC dell’amministrazione avranno certamente uno switch che li connette e quindi potranno parlare tra loro, e lo stesso avverrà per il dipartimento tecnico. Ma cosa succede se un PC dell’amministrazione vuole inviare un file al PC di un tecnico? Non può farlo, perché appartenenti a reti differenti e lo switch non può mettere in relazione reti differenti. In questo momento entra in gioco il router.

Questo dispositivo avrà una sua interfaccia di rete connessa alla rete 192.168.1.0/24 e un’altra connessa alla 192.168.2.0/24. In questo modo le due reti potranno comunicare tra loro.

Il router appare molto simile ad uno switch, ma la funzione che svolge è completamente differente.

Ora dovresti aver capito il motivo per cui è sempre indispensabile avere questi due dispositivi. Uno destinato al traffico all’interno di una rete specifica, l’altro per mettere in comunicazione più reti. Se ti sono chiari questi due concetti, hai compreso una parte fondamentale del funzionamento delle reti.

Inoltre, il router ci permetterà anche di accedere ad internet, e questo non ti dovrebbe sorprendere: internet non è altro che un agglomerato di reti distinte tra loro.

Anche in questo caso, ti consiglio di sperimentare il funzionamento del router utilizzando sempre Cisco Packet Tracer. Devi definire un’architettura di rete composta da alcuni PC, da almeno due SWITCH e da un ROUTER. L’immagine sottostante ti fornisce un esempio.

Dovrai configurare gli IP address sui PC ma anche sul router definendo un indirizzo IP per ogni interfaccia di rete utilizzata. Facendo riferimento all’immagine di cui sopra, dovrai configurare l’IP sull’interfaccia Fa0/0 e Fa0/. Potresti farlo anche da riga di comando ma è più semplice agire direttamente dal pannello grafico.

Su internet e nello specifico su Youtube puoi trovare molti semplici video su come effettuare queste configurazioni. Io preferisco non soffermarmi troppo, perché non è l’argomento centrale di questo manuale.

Nel tempo, la rete si è evoluta e le esigenze sono cambiate. Oggi, oltre all’esigenza di comunicare, abbiamo quella di proteggere la nostra rete ed è qui che si introduce il dispositivo che vedremo nel prossimo articolo: il FIREWALL.

Aggiungi un commento

Articoli recenti

Categorie